Regione Veneto

Museo/Monumento

Monumento ai Caduti

Descrizione
L’opera è stata inaugurata il 28 settembre 1924. L’erezione del monumento costituì anche il secondo degli interventi novecenteschi di rinnovamento dell’urbanistica del centro storico. Il primo fu il banchinamento del tratto meridionale del porto vecchio. L’impresa comportò l’abbattimento della cortina merlata del porto e la demolizione della torre del Cadenòn. Abbattimento e demolizione , voluti a furor di popolo ed al suono di una campana a martello. Il monumento raffigura un fante in atto di portare nella mano destra una Vittoria alata e nella sinistra una corona di alloro. Mano ora quasi completamente distrutta priva quindi della corona di alloro. Il basamento, tozzo e solido, sostiene un ammasso di rocce che va a finire in una diagonale lastra di pietra recante in cima un faro. A metà obelisco sono incisi i nomi dei Caduti della prima guerra mondiale. Ai piedi una lastra in marmo, collocata dopo la fine della seconda guerra mondiale reca i nomi di 18 caduti e di ben 15 dispersi in terre lontane.
Indirizzo

torna all'inizio del contenuto