Regione Veneto

Comune di Lazise
Il primo Comune d'Italia 983

Seguici su

SIMBOLI RACCOLTA DIFFERENZIATA

 
SIMBOLI RACCOLTA DIFFERENZIATA: ISTRUZIONI PER UNA RACCOLTA CORRETTA
  
PREMESSA
 
Nelle operazioni di raccolta differenziata ci imbattiamo frequentemente in simboli distintivi. Oltre a quelli presenti sui contenitori raccolta differenziata, ce ne sono altri sui singoli involucri che contengono i prodotti alimentari. È importante, ai fini di una corretta ed efficace raccolta, saperli riconoscere in modo da capire come suddividere i rifiuti nella nostra pattumiera differenziata. Anche se la destinazione di alcuni di essi varia di città in città, nell’attesa che venga definito un regolamento unico nazionale, in questo articolo affrontiamo il tema nei suoi aspetti principali.
Quando parliamo di simboli per la raccolta differenziata immediatamente pensiamo a quelli stampati sui nostri bidoni della spazzatura. Questi sono indubbiamente importanti ed ormai riconoscibili da tutti, ma ci sono tanti altri simboli che incontriamo quotidianamente sulle confezioni e sui contenitori dei prodotti che acquistiamo che sono altrettanto importanti per le operazioni di raccolta e selezione dei rifiuti. I packaging dei prodotti che acquistiamo, infatti, sempre più spesso sono realizzati con materiali innovativi che possono destare qualche dubbio sul loro corretto riciclo: scatole di carta che sembrano plastica, tetrapak o polistirolo stampato che sembra cartone sono solo alcuni esempi. Per fortuna tutti gli imballi, per legge, devono riportare il simbolo di riconoscimento del materiale di cui sono composti. Pubblichiamo qui sotto una scheda-riassunto dei più comuni simboli identificativi dei materiali e la loro destinazione nelle operazioni di raccolta differenziata.
 
SIMBOLI E MATERIALI IDENTIFICATIVI
 
ACC è il simbolo della banda stagnata, il comune lamierino d’acciaio finissimo, nei simboli raccolta differenziata si identifica con il marchio FE all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dal numero 40. Tipologia rifiuto lattine.
AL è il simbolo dell’alluminio nei simboli raccolta differenziata lo si trova all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dal numero 41. Tipologia rifiuto lattine.
CA è il simbolo cartone poliaccoppiato cioè prodotto con presenza di altri materiali oltre a quello cartaceo per esempio il tetrapak, ed è uno dei pochi rifiuti composti riciclabili assieme alla carta ed identificati con il marchio CA all’interno dell’esagono. Tipologia rifiuto carta.
PE è il simbolo che identifica il materiale polietilene che a seconda del tipo di prodotto può essere ad alta densità HDPE o bassa densità LDPE o PELD, nei simboli raccolta differenziata lo si trova all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dai numeri 2 (HDPE) o 4 (LDPE). Tipologia rifiuto plastica.
PET è il simbolo del polietilene tereftalato nei simboli raccolta differenziata lo si trova all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dal numero 1. Tipologia rifiuto plastica.
PI è il simbolo generico che identifica tutti i materiali poliaccoppiati che non possono essere destinati alla raccolta differenziata. Tipologia di rifiuto secco oppure indifferenziata.
PP è il simbolo del polipropilene nei simboli raccolta differenziata lo si trova all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dal numero 5. Tipologia rifiuto plastica.
PS è il simbolo del polistirolo nei simboli raccolta differenziata lo si trova all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dal numero 6. Tipologia rifiuto plastica.
PVC è il simbolo del polivinilcloruro nei simboli raccolta differenziata lo si trova all’interno del triangolo con le frecce ed il numero 3. Tipologia rifiuto plastica.
VE è il simbolo del vetro, nei simboli raccolta differenziata lo si identifica con il marchio GL all’interno del triangolo con le frecce contrassegnato dai numeri 70 - 71 - 72. Tipologia rifiuto vetro.
 
Altro aspetto importante sono invece i simboli che contraddistinguono e specificano il materiale con cui sono costruiti i contenitori, gli imballi e le confezioni che contengono i prodotti che acquistiamo. Ad attestare in modo univoco ed inconfondibile la possibilità di riciclare i materiali è il simbolo del triangolo con le tre frecce, il quale contiene al suo interno un numero e sotto una sigla. La sola presenza del simbolo senza il numero non è garanzia della possibilità di recupero. Nei prossimi paragrafi dedicheremo attenzione a quelli che sono i simboli degli imballi che ci troviamo con maggior frequenza a gestire come rifiuto e alla loro destinazione nella raccolta differenziata.
 
SIMBOLI RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA CARTA
 
La maggior parte della carta prodotta nel mondo è destinata alla produzione di imballaggi usa e getta, prodotti per l’ufficio, per la scuola o carta stampata che finiscono quotidianamente nella nostra pattumiera e nei contenitori raccolta differenziata. La carta, per fortuna, è uno dei rifiuti con possibilità di riciclo più elevata. Ridurre al minimo gli sprechi è un dovere di tutti, come è importante conferire ai processi di raccolta differenziata dei rifiuti nel modo corretto. In questo senso le indicazioni delle nostre amministrazioni comunali sono sempre più precise e rigorose.

simboli triangolari presenti sugli imballi e sui prodotti di carta idonei ad essere gettati nei contenitori differenziata per la raccolta portano la numerazione dal 20 al 22, per poi proseguire fino al 40 per quelli non idonei. Il simbolo PAP 21 è del cartone ondulato spesso utilizzato per le confezioni alimentari, il PAP 22 indica carta semplice, carta da giornali e carte alimentari.
 

 
SIMBOLI RACCOLTA DIFFERENZIATA: IL VETRO E L’ALLUMINIO
 
Lo sapevi che vetro e alluminio sono riciclabili al 100%? Le lattine in alluminio possono essere riciclate costantemente senza perdere la qualità del materiale ma, soprattutto, per riciclarne una si impiega il 95% di energia in meno rispetto alla produzione di una nuova. Per ottenere il massimo dal riciclo di questi materiali così eco-green è importante fare attenzione alla natura del materiale che si sta conferendo, in modo da evitare di mischiare vetro con parti di ceramica o altri materiali apparentemente simili ma dannosi ai processi di riconversione, anche se presenti in piccole quantità.

Il simbolo dell’alluminio è ALU 41. Con FE40 si indica, invece, il ferro destinato al recupero nei cassoni o nei contenitori raccolta differenziata secondo le disposizioni delle amministrazioni locali. I simboli del vetro sono: GL70 per il vetro trasparente, GL71 per le bottiglie di colore verde e GL72 per quelle marroni.
 

 
SIMBOLI RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA PLASTICA
 
 
I simboli che contraddistinguono i materiali plastici destinati al rifiuto sono il PET, L’HDPE, il PE, il PVC e il PP, PS e LDPE. Il simbolo con il triangolino accompagnato dal numero 07 indica tutte le plastiche che non possono essere riciclate e che sono destinate ai contenitori raccolta differenziata del rifiuto secco o non riciclabile.
 

 

 
torna all'inizio del contenuto